Home >> OrdaSelvaggia | Making Of
OrdaSelvaggia | Making Of

La pagina 26
[10 marzo 2012]

Corriere | pag.26 La pagina 26 è l'ibrido di passaggio tra le tavole disegnate nel 1976 e quelle attuali.
L'ultima vignetta contiene infatti una parte (il corriere) realizzata oggi e inserita nel vecchio disegno.
Nell'originale da dietro la porta faceva capolino un personaggio (il mediatore tra gli schiavi e l'Orda) che non fu poi sviluppato a livello degli altri e che, anche per questo, abbiamo deciso di eliminare.

Con l'apparizione del corriere la storia devia verso la sceneggiatura attuale che Marcello ha scritto e, gradatamente, verso un disegno attuale.
Già in questa vignetta il balloon appare squadrato (come ho intenzione di realizzarli d'ora in poi).
Manteniamo ancora, ma solo per questa storia, la colorazione in bicromia, mentre lentamente introdurremo alcune modifiche anche rilevanti su contesto e personaggi, cercando però di conservare lo spirito originale espresso in queste prime 26 pagine.

Continuate a seguirci!!

[Marcix & Kuiry]


Fumetti Anno Zero
Era il 1975, un'anno che ricordo di confine tra l'adolescenza e qualcosa che appariva ancora indefinito.
Gigio Cavernicolo C'erano gli amici, ovviamente, e tra questi alcuni che frequentavo più assiduamente.
Avevamo tante idee, molto ingenue ma altrettanto ambiziose, si partiva dal voler allestire un Club e si arrivava ad organizzare la produzione di un film in Super8.
Del film noi saremmo stati i produttori, i registi, gli interpreti e anche i protagonisti. Non che avremmo interpretato noi stessi, ma i personaggi della storia anche se con nomi diversi, avrebbero mantenuto aspetti salienti, vizi e virtù che ci caratterizzavano nel gruppo.
È facile adesso vederci un tentativo di costruire una propria identità o affermare il proprio diritto all'esistenza, ma per noi era un modo divertente per prenderci in giro e riempire quel tanto tempo libero che allora, soprattutto in estate, avevamo.

I DISEGNI

Io mi stavo iniziando alla pratica del disegno, avevo già fatto qualche caricatura e mentre si cominciava a stendere la sceneggiatura del film, che doveva avere una ambientazione preistorica, usavamo i miei schizzi come layout.

Un esempio di tratteggio Quando con Marcello cominciammo a pensare di fare un fumetto dalle idee che lui stava scrivendo, (vedi Presentazione) decisi di riadattare quegli schizzi.
Chiaramente era necessario semplificare lo stile del disegno e puntare graficamente su alcune caratteristiche fisiche immediatamente identificabili. In realtà, per molti personaggi puntai più su alcuni stereotipi: la mascella squadrata del dandy, l'aspetto irsuto e bestiale dell'iracondo Caporale o l'accento tedesco dell'inventore pazzo.
Graficamente, il mio ingenuo disegno non mi permetteva di rinunciare ai mezzitoni e, avendo come riferimento le retinature grafiche delle strisce in bianco e nero di allora, utilizzai delle campiture artigianali realizzate con le squadrette a carrello e la penna a china 0,2.

I DISEGNI (35 anni dopo...)

Vi assicuro che è una ben strana sensazione rivedere dopo tanti anni disegni che, almeno nei particolari, si erano dimenticati. È un po' come ritornare in luoghi (la vecchia scuola, la casa del mare...) che non si frequentavano più da molto tempo.
Di solito queste situazioni sono in grado di trascinarsi dietro tutta una serie di sensazioni ed emozioni che si ritenevano perdute, e sono proprio questi sentimenti che ti provano il fatto che è vero: quei disegni li hai fatti proprio tu! Altrimenti non ci crederesti, così diversi dal tuo stile, persino dalla tua attuale calligrafia.
È per questo che ho deciso, nelle prime tavole, di mantenere la firma di allora con cognome e nome (come a scuola!) e evitare lo pseudonimo di Kuiry, che infatti venne dopo.
Per niente strano, e molto divertente, mi risulta invece rifarli quei disegni! Lasciare le scelte grafiche di allora (quasi tutte) e concentrarsi sullo stile, sulla linea, sui particolari, sui riferimenti e sui gusti attuali.
È avvenuto così il restyling dei personaggi dell'Orda, anzi in effetti è ancora in atto e potrete continuare a seguirlo su queste pagine.
Vi propongo, a titolo di esempio, i due volti del Maggiore Millestein a confronto:

  • - ho pensato di togliere l'elmetto (che lo tenevano a fare durante l'assemblea, ad esempio?) a tutti meno che a Gigio, a lui è come se si fosse incastrato, forse la testa gli è cresciuta dentro troppo e non riesce più a toglierselo!
  • - anche le divise variano da personaggio a personaggio: per esempio mi piace pensare al genio sregolato di Millestein dentro un'uniforme molto formale...
  • - ho completamente eliminato il tratteggio per il chiaro scuro (anche perché pensiamo di usare il colore digitale)
  • - ho modulato la linea, come mi piace fare attualmente.
    Lo stesso trattamento sarà riservato alle location e ad arredi e architetture. Sicuramente il passaggio, che avverrà nel corso della storia che stiamo pubblicando sarà brusco, ma cercheremo di integrarlo il più possibile nella sceneggiatura.

    [continua...]


    Kuiry


  • © OrdaSelvaggia.com 1976-2014 | Tutti i diritti su questo sito sono riservati. | Vers. 1.2 - 2014 | Credits